Tri Star, individuazione e significati

forex text and business graph

In questi giorni stiamo procedendo all’analisi delle principali formazioni di candele giapponesi, una delle ramificazioni più affascinanti e utili dell’analisi tecnica. Abbiamo quindi avuto modo di introdurre le doji e le doji star: ora compiamo un passo in avanti, e scopriamo a cosa si riferisca la formazione della “Tri Star”, e quali siano le implicazioni in caso di manifestazione di tale pattern all’interno del trend che stiamo monitorando.

Bullish Doji Star e Bearish Doji Star

candele giapponesi

Negli ultimi giorni abbiamo avuto modo di illustrare alcune delle principali caratteristiche delle doji, fondamentali candele giapponesi che, all’interno di specifiche configurazioni, possono ben rappresentare delle indicazioni comportamentali per il trader che desideri comprendere quali siano le evoluzioni e le inversioni del trend in atto.

Come investire con le Doji – parte 2

doji

Proseguiamo oggi la nostra guida su come investire con le Doji, alcune delle candele giapponesi più significative.

Ieri abbiamo introdotto cosa siano le Long Legged, le Dragonfly, le Gravestone e le Four Price. Ma in che modo poterle “utilizzare” per i nostri scopi di investimento?

Come investire con le Doji – parte 1

bar-chart-448x194

Le candele giapponesi sono una delle tecniche di analisi più gradite dagli investitori. Le motivazioni alla base di tale considerazione sono tante e piuttosto comprensibili: di ben più difficile interpretazione è invece cercare di capire in che modo poter tradurre le informazioni ottenibili con le candele giapponesi in sostegno per poter orientare i propri investimenti.

Al fine di supportare le valutazioni dei traders neofiti, cerchiamo oggi di comprendere in che modo sia possibile investire attraverso le Doji, candele molto particolari che sono contraddistinte da un prezzo di chiusura identico al prezzo di apertura.

Come realizzare le bande di Bollinger

bande-bollinger

In materia di strategie di trading, ieri abbiamo introdotto le bande di Bollinger, un utile strumento che ci permette di acquisire degli utili segnali di acquisto e di vendita nelle ipotesi in cui si verifichino alcune precise condizioni. Prima di comprendere quali siano i segnali di trading ottenibili, effettuiamo un piccolo passo in avanti rispetto a ieri, cercando di comprendere come si possano realizzare le bande.

Strategie di trading con le bande di Bollinger

bande di bollinger

Le bande di Bollinger possono rappresentare un validissimo alleato per sviluppare una propria personale strategia di trading, e ottenere così la titolarità di uno degli indicatori più utilizzabili all’interno dell’analisi tecnica. Cerchiamo dunque di comprendere quali siano le informazioni ottenibili attraverso le bande, e come poterle usare per poter individuare la migliore strategia di trading.

Cosa è il trend?

trend

Il trend è uno dei concetti più cari a tutti gli analisti tecnici.

Il perchè è molto semplice: attraverso la corretta osservazione di questo pilastro nell’analisi tecnica è possibile riscontrare nella realtà il concetto secondo cui il mercato non si muove in maniera aleatoria o imprevedibile, ma segue delle tendenze che possono essere individuate dall’analista tecnico sulla base dei pilastri della disciplina e, soprattutto, sul fatto che il mercato, avendo “memoria”, tende a ripetere nei giorni, nelle settimane e nei mesi, gli stessi comportamenti.

Analisi tecnica, l’importanza dei grafici

analisi tecnica

Se avete il desiderio di approcciare in maniera seria e professionale all’analisi tecnica, non potete far altro che “rassegnarvi”: il grafico (anzi, i grafici) saranno il vostro pane quotidiano, e vi accompagneranno in tutte le vostre avventure – o disavventure. Ma come si costruisce un grafico? E quante tipologie di grafico esistono?

Cominciamo con ordine. Il punto di partenza per la costruzione di un grafico è la serie storica di prezzi (l’ideale sarebbe anche avere i dati sui volumi di scambio, che andranno ad arricchire ulteriormente – e spesso in maniera decisiva – le informazioni relative alle vostre scelte di investimento o di disinvestimento).

I tre pilastri dell’analisi tecnica e il “trend”

analisi tecnica

Dopo l’introduzione di ieri, in cui abbiamo visto cosa si intende per “analisi tecnica“, e quali siano i principali elementi che possono contraddistinguere questa metodologia di interpretazione delle evoluzioni delle quotazioni di un determinato asset, cerchiamo di compiere un piccolo passo in avanti provando a comprendere quali siano i tre pilastri di tale analisi (parzialmente già intravisti nell’ultimo approfondimento) e cosa si intende per “trend”.

Cosa è l’analisi tecnica

analisi tecnica

Vero e proprio pilastro nella valutazione della migliore strategia per guidare i propri investimenti finanziari, l’analisi tecnica è un insieme di strumenti che consentono al trader di poter analizzare l’andamento dei prezzi di un determinato asset e – attraverso l’utilizzo di precise metodologie – cercare di prevedere quali saranno le tendenze future dell’oggetto del proprio investimento.

In altre parole, l’analisi tecnica è un’osservazione approfondita sull’evoluzione storica dei prezzi, e sul momento attuale degli stessi, finalizzata a comprendere quale sarà l’orientamento dei mercati finanziari. Il tutto, partendo dall’assunto che i comportamenti degli investitori sarebbero “ciclici”, ovvero, sarebbero in grado di ripetersi nel tempo a parità di condizioni di base e di presupposti.